Il decreto Sostegni bis, varato dal Consiglio dei Ministri del 20 maggio 2021 e contenente nuove misure urgenti connesse all’emergenza da Covid-19, per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali, sposta ufficialmente al 1° gennaio 2022 l’entrata in vigore della c.d. plastic tax introdotta con la legge di bilancio 2020 e già oggetto di precedenti proroghe.

La plastic tax è destinata a tassare il consumo dei c.d. MACSI (manufatti in plastica con singolo impiego), che hanno o sono destinati ad avere funzione di contenimento, protezione, manipolazione o consegna di merci o di prodotti alimentari, ad esclusione delle plastiche compostabili e quelle ottenute da riciclo, anche per quota parte, dei dispositivi medici e dei MACSI adibiti a contenere e proteggere medicinali.